I Migliori siti italiani di Casino Online legali AAMS con bonus

Prova a giocare con i migliori casino online italiani legali con licenza AAMS. Prendi i bonus, scopri i giochi e vinci nei migliori casinò su internet

La vera importanza del gioco d’azzardo responsabile

Published / by admin

gioco d'azzardo responsabile

La cultura del gioco ed il rapporto con il gioco responsabile sono due obbiettivi che viaggiano in parallelo e che devono essere raggiunti senza naturalmente arrivare ad atteggiamenti drastici che avrebbero indubbiamente l’effetto contrario, come si è già ampiamente dimostrato, ed è avvenuto, in alcune zone della nostra Penisola dove si è applicatala “teoria del proibizionismo” a tutto spiano… Bisognerebbe riflettere innanzi tutto che il nostro cervello nasce e vive per giocare, come un bimbo. Infatti, in ognuno di noi continua ad esistere “il bambino” che portiamo sempre con noi e che non lasciamo mai anche se non ce ne accorgiamo.

Non vi è ombra di dubbio, che parlare di gioco responsabile è l’argomento del momento, anche in virtù della riforma che si avvicina, almeno si spera, e che porterà tante novità nel settore: meglio conoscerlo a fondo questo settore in modo da non riferirci “a lui” in modo superficiale e, sopratutto, senza cognizione di causa. Quindi, perché non rivolgerci al parere di uno psicoterapeuta di fama internazionale, Eric Berne, che può fornire chiarimenti sull’inconscio e su come il cervello si proietta verso l’esperienza del gioco d’azzardo.

La personalità viene suddivisa in tre fasi onnipresenti: il bambino, il genitore e l’adulto. Una personalità equilibrata possiede queste tre fasi come posizionate su di un triangolo equilatero. Tanto più il bambino è stato cresciuto in “regime di anarchia o in repressione” quanto più esploderà col suo bisogno di fare del gioco il punto della sua vulnerabilità. Se si intende, quindi, aiutare una persona problematica, e portarla verso la responsabilità, bisogna anche considerare in quale modo questa persona ha vissuto la sua infanzia, altrimenti tutto potrebbe risultare inutile e forse anche dannoso.

E prosegue lo psicoterapeuta come bisognerebbe prestare attenzione agli spot sui casino online legali che appaiono avvertendo che il gioco “può nuocere”: più che un aiuto od un avvertimento per gli utenti, però, sembra che questi spot siano di interesse politico ed economico ed attivino esclusivamente una parvenza moralistica e non di suggerimento per coloro che ascoltano. La realtà potrebbe invece essere che nelle sale da gioco fossero messi a disposizione nominativi o biglietti da visita di professionisti che “potrebbero aiutare” a risolvere le problematiche che il giocatore sta incontrando: sarebbe molto più dignitoso e serio.

Eric Berne si esprime anche sul “proibizionismo” ritornato tanto di moda con il mondo del gioco d’azzardo di oggi e sottolinea che la nostra mente non accetta mai “gli assoluti”, si ribella perché di fondo si è “nati liberi” e di fronte al “proibito” la mente si scatenerebbe al contrario. Il gioco è divertimento e la vincita il suo premio e se rimane tutto in questi termini “fa bene alla salute”, ma se questo diventa poi un momento di alienazione, oppure una rivincita sociale e familiare, rappresenta veramente “la fine”. Magari se nelle sale da gioco esistesse un professionista fisso aiuterebbe tutti a divertirsi in modo sano e sarebbe la cosa migliore per tutti, piuttosto che avere in senso generale naturalmente i sensi di colpa per un “crimine legalizzato”, ma questo sembra assai lontano dalla realtà anche se potrebbe essere la soluzione più semplice.