I Migliori siti italiani di Casino Online legali AAMS con bonus

Prova a giocare con i migliori casino online italiani legali con licenza AAMS. Prendi i bonus, scopri i giochi e vinci nei migliori casinò su internet

Il bilancio sui controlli al gioco d’azzardo

Published / by admin

bilancio casino online

Si parla di norme, ordinanze, leggi, riforme per quello che riguarda il gioco d’azzardo ed i migliori siti italiani di casino online in generale. Si parla di Comuni e di Sindaci che fanno “il buono ed il cattivo tempo” con i loro regolamenti. Si parla, infine, anche degli operatori che sono tartassati da nuove imposizioni fiscali, cambiamenti di parco macchinette, restrizioni orarie. Bene, tutto questo per regolamentare il mondo del gioco d’azzardo: ma, alla fine, bisognerebbe anche “tirare una sorta di bilancio” di ciò che viene fatto per controllare se ciò che si è studiato e messo “sul piatto” viene ottemperato dai diretti interessati ed in quale proporzione vengono effettuati i controlli da parte delle varie Forze dell’Ordine, preposte a questo scopo.

Ecco, quindi, che il Ministro dell’Economia fornisce i dati relativi ai controlli sul gioco e sui casino online affidabili effettuati nel 2015: nell’intero settore sono stati effettuati più di 47mila controlli con un incremento rispetto all’anno precedente di un 10% circa. Per quello che riguarda, in particolare, gli apparecchi da intrattenimento sono stati effettuati 26.572 controlli sul totale di oltre 100mila esercizi presso i quali sono “ospitati” gli apparecchi e l’attività di scommessa. Questi, sono indubbiamente i comparti più a rischio ed i controlli hanno consentito di accertare, a livello amministrativo, 1.443 violazioni che hanno portato all’elevazione di sanzioni per un totale di 16.570.000 euro. Sotto il profilo penale sono state contestate 642 violazioni con conseguente denuncia all’Autorità Giudiziaria di 608 soggetti ed il sequestro di esercizi e di apparecchi.

Per quanto riguarda l’efficacia delle attività di controllo sui casino online legali ad opera dell’Area Monopoli, si evidenzia che questa è di estremo interesse e “redditizia”. Il risultato ottenuto deriva dalla predisposizione di un piano di interventi selezionati sulla base di un’analisi dei rischi di settore che si focalizza con controlli mirati sopratutto per quel che concerne gli apparecchi da intrattenimento dove, onestamente, si sono più concentrati i controlli. Nell’ambito dell’attività di contrasto all’illegalità nel campo dei giochi e delle scommesse, anche online, la Guardia di Finanza lo scorso anno ha avuto un gran bel da fare: sforzo che ha portato a verbalizzare 6.103 soggetti. L’Autorità Giudiziaria ha, da parte sua, concluso 61 deleghe di indagine ed a seguito di tali attività si è provveduto al sequestro di 576 apparecchi e congegni da intrattenimento irregolari nonché 1.224 punti clandestini per la raccolta di scommesse.

Ci sembra anche doveroso segnalare che il segmento dei Centri di Trasmissione Dati, valido anche per il settore dei casino online sicuri aams, lo scorso anno è stato un obbiettivo “quasi primario” per gli accertamenti da parte delle Forze dell’Ordine, in quanto si voleva tenere sotto controllo chi aveva aderito alla sanatoria proposta dal Governo e monitora chi invece non vi aveva aderito. Ovviamente il fenomeno della diffusione dei Centri di Trasmissione Dati è un canale privilegiato ed utilizzato dagli allibratori esteri che naturalmente sono sprovvisti di licenza di Pubblica Sicurezza per la promozione in Italia di scommesse. Bisogna ricordare, però, che la Legge n, 190/2014 ha introdotto una procedura di emersione per gli operatori che offrono appunto scommesse per conto di bookmaker esteri senza autorizzazione alcuna. I dati che sono a disposizione dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli riguardano in questo senso circa 2200 punti, e non sono certamente pochi.